News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » Nuova vita al bacino di Acquatina a Lecce, attività sportive e turistiche

Nuova vita al bacino di Acquatina a Lecce, attività sportive e turistiche

“Un nuovo futuro per questa splendida area a livello naturalistico grazie ai progetti proposti.”
Nuova vita al bacino di Acquatina a Lecce, attività sportive e turistiche

Negli scorsi giorni sono stati presentati in commissione tre progetti di adesione ai bandi regionali per dare nuova vita al bacino di Acquatina a Lecce, coinvolgendolo in attività di birdwatching, sport e turismo. L’area si caratterizza come una delle più interessanti a livello naturalistico sulla fascia costiera leccese, così pare che Frigole ed il bacino di Acquatina si stiano preparando a vivere una nuova stagione grazie all’ideazione di tre progetti concatenati per la valorizzazione di un’area molto vicina alla città ma purtroppo difficilmente fruibile e spesso abbandonata al degrado.

Grazie alla riunione congiunta della commissione ai lavori pubblici e all’urbanistica, presiedute da Angelamaria Spagnolo e Lorenzo Ria alla presenza dell’assessore Rita Miglietta e del coordinatore dell’ufficio parco Antonio De Rinaldis, si sono prese importanti decisioni sull’area. Precedentemente la giunta aveva già deliberato lo studio di fattibilità a livello tecnico ed economico del progetto intitolato “Tramareterra” riguardante il rilancio di Acquatina. Tra gli obiettivi dell’amministrazione l’accesso a tre bandi regionali con cui avviare tre progetti integrati ognuno finanziabile per 1milione e 300mila euro.

Il progetto si caratterizza come una vera e propria opportunità per far rivivere e rilanciare a livello turistico un’area di tale pregio ed importanza naturalistica con attività ad impatto zero. Come ha sottolineato la stessa Angelamaria Spagnolo, questa potrebbe essere l’occasione giusta per recuperare alla fruizione una zona costiera conosciuta da pochi, per dare ad esempio la possibilità agli amanti degli sport acquatici di farlo nella piena sicurezza. I bambini potranno praticare sup, ovvero stand up paddle, e kayak sullo specchio lacustre di Acquatina.

Per gli amanti della natura più selvaggia sarà predisposta la possibilità di passeggiare tra i canali con attività di birdwatching in tutta tranquillità, con la possibilità di osservare anche specie molto rare che nidificano in questi territori. Il progetto intende creare più isole per favorire l’aumento della fauna locale, quindi una vera e propria occasione per implementare il turismo dalle nostre parti. I progetti presentati si inseriscono nei bandi regionali sugli “Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione naturale, dove partner del comune è l’Università del Salento, da tempo impegnata per il rilancio dell’area costiera.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia