News Foggia

Home » Notizie Puglia » News Foggia » Renew, a Foggia l’app per i trapiantati di rene

Renew, a Foggia l’app per i trapiantati di rene

“L'app permette un rapporto continuo tra paziente e nefrologi.”
Renew, a Foggia l’app per i trapiantati di rene

È stato presentato nella sala riunioni UOC Nefrologia, Dialisi e Trapianto dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria del Policlinico di Foggia l’evento di presentazione del progetto ReNew, una ‘app’ che aiuta i pazienti con un trapianto di rene a seguire le buone pratiche anti-rigetto.

ReNew, progetto nato per rispondere a quelle che sono le istanze del Centro Regionale Trapianti Puglia, ha preso spunto dai dati ricavati da studi nazionali e internazionali secondo i quali tra il 5% e il 43% dei pazienti con trapianto di rene non ci sia un’adeguata compliance terapeutica, circostanza, questa, che determina la possibile perdita dell’organo appena trapiantato.

Come funziona l’applicazione

L’applicazione, scaricabile su smartphone, è dedicata a tutti quei pazienti che hanno subito un trapianto di rene ed è appositamente studiata per accompagnare il malato nell’assunzione corretta della terapia, per monitorare i parametri vitali fondamentali e per offrirgli un supporto psicologico finalizzato ad abbattere le distanze che normalmente lo separano dal personale medico.

I report che riguardano i pazienti sottoposti a un trapianto di rene hanno affermato che il rischio di rigetto corrisponde a una percentuale del 40%, causato dalla non corretta assunzione dei farmaci immunosoppressori. ReNew, dunque, ha proprio il compito di invertire la tendenza fornendo un aiuto fondamentale per il paziente, che dovrà così mantenere uno stile di vita sano per prendersi cura del suo nuovo rene ed è anche uno strumento semplice e immediato nelle mani dei medici che così potranno essere sempre aggiornati sullo stato di salute dei propri pazienti.

Di semplice utilizzo, l’app può essere paragonata a un farmaco salvavita in quanto si prende cura del paziente ricordandogli dosi e orari nei quali assumere i farmaci immunosoppressori e, inoltre, permette ai nefrologi di ricevere quotidianamente i dati clinici fondamentali che li riguardano.

I parametri vitali, oltre ad essere monitorati 24 ore su 24 e sette giorni su sette, vengono condivisi con un membro designato, il cosiddetto caregiver, che conoscerà lo stato di salute e accompagnerà nelle visite mediche.

In sintesi, quindi, ReNew dialoga con il paziente ogni giorno, fornendo così sostegno psicologico, consigli e indicazioni su come mantenere un corretto stile di vita e per gestire al meglio la terapia al quale si sottopone. Oltre ad agire fisicamente sulla salute del paziente, lo farà anche emotivamente: nessuno potrà sentirsi abbandonato in quanto l’app annulla le distanze che intercorrono tra pazienti e staff medico.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento