Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Anfiteatro di Lucera, importante testimonianza romana

Anfiteatro di Lucera, importante testimonianza romana

“La sua edificazione è antecedente a quella del Colosseo di Roma.”
Anfiteatro di Lucera, importante testimonianza romana

Nella periferia di Lucera è presente una chicca architettonica risalente direttamente all’età romana: l’anfiteatro augusteo della città.

La sua costruzione, antecedente a quella del più famoso Colosseo di Roma, fu realizzata per la messa in scena degli spettacoli teatrali dell’epoca. Perfettamente conservato, l’anfiteatro di Lucera si presenta oggi in tutta la sua bellezza. Le sue grandi dimensioni, inoltre, gli rendono il primato di più importante testimonianza romana di tutta la Puglia.

Storia della sua costruzione

L’edificazione dell’anfiteatro è da far risalire tra il 27 a.C e il 14 d.C, per volontà del magistrato della famiglia lucerina Marco Vecilio Augusto: da quel momento in poi la struttura è diventata un punto di riferimento per tutto il territorio foggiano. Questo dato è confermato dall’iscrizione presente sui due portali di ingresso, presenti ai capi dell’asse principale.

Non solo anfiteatro

Al di sotto dell’arena, inoltre, è presente una galleria aperta per tre fosse: questa funzione serviva per permettere alle acque piovane di confluire dai canali di raccolta, mentre nelle sue vicinanze era presente la palestra degli atleti e altri edifici pubblici molto frequentati in quel periodo.

L’anfiteatro, che come già detto fu ideato e pensato, proprio come quello più conosciuto di Roma per accogliere un vasto numero di persone, poteva ospitare al suo interno tra le 16mila e le 18mila persone.

Alcuni ritrovamenti hanno fatto presupporre che si trattasse di un monumento ricco e imponente, che un tempo presentava oltre ai due portali già citati anche un’altra coppia di questi ultimi, presenti sull’asse minore.

L’anfiteatro dopo gli scavi del 1932

Questa incredibile struttura pare sia stata rovinata e danneggiata nel 663, quando l’imperatore bizantino Costante II conquistò Lucera e la trasformò in una cava di pietra a cielo aperto. Restato nascosta per numerosi secoli, l’anfiteatro è tornato alla luce in seguito agli scavi avvenuti nel 1932. Bisognerà aspettare gli anni 2000, tuttavia, per una ristrutturazione completa e che ha permesso a questo luogo di tornare in auge e di essere utilizzato dal Comune di Lucera per ospitare manifestazioni e monumenti culturali.

È possibile visitare questa perla di Antica Roma ogni giorno, dal martedì alla domenica, dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 19:30.

video

Video


Data:

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Sconti e offerte
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia