News Bari

Home » Notizie Puglia » News Bari » Aeroporti di Puglia, storiche fontanine dell’Aqp per sensibilizzare sul consumo dell’acqua

Aeroporti di Puglia, storiche fontanine dell’Aqp per sensibilizzare sul consumo dell’acqua

“L'iniziativa rientra nell'adesione al Global Impact delle Nazioni Unite.”
Aeroporti di Puglia, storiche fontanine dell’Aqp per sensibilizzare sul consumo dell’acqua

Aeroporti di Puglia, come noto, ha offerto la sua adesione al Global Compact delle Nazione Unite. Proprio per mantenere fede a questo impegno, dunque, la società che gestisce gli scali della regione ha deciso di realizzare, per il 2020, tre nuovi progetti.

Oltre all’eliminazione di bicchieri, bottiglie, piatti e contenitori di plastica, che saranno sostituiti con dei prodotti biodegradabili, è stato annunciata anche la volontà di pianificare alcune attività specifiche per attivare il progetto di riciclaggio dei rifiuti (compostaggio) con il conseguente ottenimento di compost.

L’ultimo dei tre lavori, infine, è quello che riguarda l’installazione delle fontanine storiche dell’Acquedotto Pugliese, presenti ancora in tutte le località della regione, e che saranno al servizio dell’utenza con l’obiettivo di sensibilizzare passeggeri e visitatori degli aeroporti di Bari e Brindisi al corretto consumo dell’acqua.

L’importanza del Global Compact

Questa scelta, stando alle parole del presidente di Aeroporti di Puglia, è stata volontaria e si è rivelata una tappa importante per il complessivo percorso di crescita dell’azienda. L’adesione ai principi fondamentali del Global Compact, infatti, rende chiara la convinzione di come un comportamento socialmente responsabile, pienamente orientato alla sostenibilità economica, sociale e ambientale, costituisca un valore imprescindibile per la società.

Non è quindi un caso se nel solo primo anno di adesione all’iniziativa internazionale sulla sostenibilità, alla quale hanno partecipato oltre 12mila organizzazioni in più di 160 Paesi, Aeroporti di Puglia abbia già intensificato la propria azione finalizzata a perseguire i dieci principi fondamentali, relativi ai diritti umani, agli standard innovativi, alla tutela dell’ambiente e alla lotta contro la corruzione.

I 10 principi del Global Compact

I principi sono universalmente condivisi in quanto derivati dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, dalla Dichiarazione ILO, dalla Dichiarazione di Rio e dalla Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione.

Ecco quali sono i 10 principi del Global Compact:

  1. alle imprese è richiesto di promuovere e rispettare i diritti umani universalmente riconosciuti nell’ambito delle rispettive sfere di influenza;
  2. assicurarsi di non essere, seppure indirettamente, complici negli abusi dei diritti umani;
  3. alle imprese è richiesto di sostenere la libertà di associazione dei lavoratori e riconoscere il diritto alla contrattazione collettiva;
  4. l’eliminazione di tutte le forme di lavoro forzato e obbligatorio;
  5. l’effettiva eliminazione del lavoro minorile;
  6. l’eliminazione di ogni forma di discriminazione in materia di impiego e professione;
  7. alle imprese è richiesto di sostenere un approccio preventivo nei confronti delle sfide ambientali;
  8. intraprendere iniziative che promuovano una maggiore responsabilità ambientale;
  9. incoraggiare lo sviluppo e la diffusione di tecnologie che rispettino l’ambiente;
  10. le imprese si impegnano a contrastare la corruzione in ogni sua forma, incluse l’estorsione e le tangenti.

Data:

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento