News Brindisi

Home » Notizie Puglia » News Brindisi » Aeroporti di Puglia, il 2019 si è concluso con numeri da record

Aeroporti di Puglia, il 2019 si è concluso con numeri da record

“Per il 2020 sono già note 14 nuove rotte in partenza dagli scali di Bari e Brindisi.”
Aeroporti di Puglia, il 2019 si è concluso con numeri da record

Il 2019 si è confermato per Aeroporti di Puglia un anno che si è concluso con numeri da record. Tutti gli scali della regione, infatti, hanno raggiunto dei traguardi importanti che di conseguenza stimolano la crescita e l’attrattività dell’intero territorio del Tacco d’Italia.

Le cifre registrate sono da capogiro: complessivamente, su Bari e Brindisi, i passeggeri in arrivo e partenza sono stati 8.225.394, un dato più che positivo, con un incremento pari al +9,8% rispetto a quanto registrato nel 2018. Su base annua il traffico di linea nazionale, tra Bari e Brindisi, è cresciuto del +5,2%; ancor più netto l’incremento per la linea internazionale che, con 3.129.333 passeggeri, ha segnato un +18% rispetto al 2018. In crescita anche il segmento charter che registra un + 9,8% su base annua.

Il 2019 degli scali pugliesi

Bari

L’aeroporto di Bari, inoltre, ha raggiunto un grande traguardo: nell’anno appena concluso, i passeggeri in arrivo e partenza sono stati 5.531.580, il +10,2% rispetto al totale 2018; di questi 2,41 milioni (+18%) si riferiscono ai voli di linea internazionali.

Brindisi

Non è stato da meno neanche il record di Brindisi: nel 2019 i passeggeri sono stati 2.693.814, il +8,9% rispetto al 2018. In crescita del +8,7% il traffico charter, a ulteriore conferma della forte vocazione turistica dell’area sud est; incremento del +18%  della linea internazionale, i cui passeggeri sono stati circa 720mila.

Rafforzata la linea internazionale

Come ha dichiarato il presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti, il brillante risultato raggiunto si deve sicuramente all’ottimo lavoro di squadra tra la società che gestisce gli scali, la Regione Puglia e tutte e le agenzie regionali di promozione turistica che contribuiscono a migliorare l’immagine del Tacco d’Italia e dunque anche del network.

La perfetta sinergia tra le varie aziende, inoltre, ha permesso di rafforzare in modo significativo la linea internazionale. Ad essere stato fondamentale, inoltre, è stato l’avvio di numerose rotte, ritenute strategiche per la crescita ragionata del network, specialmente quello relativo a tutte le aree di grande interesse per il mercato pugliese.

Le 14 nuove rotte del 2020

Per il nuovo anno, dopotutto, sono previste 14 nuove rotte, già annunciate, tra le quali:

  • Lione
  • Cefalonia
  • Spalato
  • Parigi Orly
  • Iași
  • Danzica
  • Copenaghen
  • Dublino
  • Vienna
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Kiev
  • Mosca
  • Catania
  • Palermo

Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento