News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » Maglie, muore e lascia 3 milioni di euro alla Asl di Lecce

Maglie, muore e lascia 3 milioni di euro alla Asl di Lecce

“La signora Vita Carrapa ha dichiarato come unico suo erede la Asl Lecce 1.”
Maglie, muore e lascia 3 milioni di euro alla Asl di Lecce

L’Asl di Lecce avrà a disposizione 3 milioni di euro per la costruzione di un nuovo ospedale. La copiosa cifra è stata rilasciata da Vita Carrapa, un’anziana signora venuta a mancare lo scorso 15 febbraio all’età di 95 anni.

Lascito di 3 milioni di euro

La scoperta del lascito è avvenuta solamente in questi giorni, dopo lo spoglio del suo testamento, scritto nel 2009. L’unica richiesta presente nel lascito indica chiaramente che i tre milioni debbano essere tutti realizzati per un nuovo ospedale nel sud del Salento, che dovrà essere dedicato oltre che alla signora Vita Carrapa, anche alle sue sorelle Maria Antonietta e Maria Nicolina e di suo fratello Paolo.

Un’altra clausola specifica che, qualora la somma non dovesse essere utilizzata entro 5 anni dallo spoglio del testamento, l’importo intero sarà destinata all’Istituto per i Servizi alla Persona per l’Europa (ISPE) di Maglie, per migliorare o ampliare le strutture già presenti.

Dove sorgerà il nuovo ospedale

Come ha spiegato Antonio Giannuzzi, bancario e stretto confidente di Paolo Carrapa, l’unico erede della signora è l’Azienda Sanitaria Locale Lecce 1, per la realizzazione, sul territorio di Maglie di una struttura di cura e di assistenza.

Sicuramente, ha aggiunto Giannuzzi, questa importante cifra potrà aiutare alla realizzazione di un nosocomio all’avanguardia e più tecnologico rispetto a quello già esistente. Il progetto per un ospedale di questo calibro è partito proprio nel 2009, motivo per il quale la signora decise, ricordando anche la volontà delle sue sorelle e del fratello, di aiutare chi ha bisogno di un concreto aiuto.

Un gesto assolutamente altruista quello della signora Vita e dei suoi fratelli, che hanno scelto come eredi tutti i cittadini di Maglie affinché possano godere della cifra al posto dei figli che non hanno potuto avere.

Al momento, considerando la consistenza del lascito, obbliga tutti ad una vigilanza accorta per permettere che le volontà della testatrice abbiano un concreto soddisfacimento.

L’augurio di tutti, e sicuramente anche dei fratelli Carrapa, è che i lavori inizino al più presto.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità

Eventi e sagre

Ricette pugliesi

Notizie rilevanti

Sconti e offerte

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia