puglia
News Bari

Home » Puglia Notizie » News Bari » 203 Pugliesi Innovativi, presentati i vincitori del bando PIN

203 Pugliesi Innovativi, presentati i vincitori del bando PIN

Sono 203 i giovani vincitori del bando Pugliesi Innovativi, riuniti ieri a Bari in Fiera del Levante per il PIN Day, giornata di presentazione dei loro progetti di impresa. Ad accoglierli il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che li ha definiti “semi fondamentali per il riscatto del Mezzogiorno”. PIN è la nuova iniziativa delle Politiche Giovanili della Regione Puglia rivolta ai giovani e alle giovani che intendono realizzare progetti a vocazione imprenditoriale, ad alto potenziale di sviluppo locale, negli ambiti dell’innovazione culturale, innovazione tecnologica e innovazione sociale. Sono 79 i progetti finanziati finanziati finora, a sostenere con 2 milioni 258.538 euro le idee di giovani della nostra regione. Sono stati loro, ieri mattina, i protagonisti, presentati dai tre presidenti delle Commissioni di valutazione: Massimo “Max” Ciociola (fondatore di Musixmatch) presente all’Impact Hub Bari, Angelo Petrosillo (Blackshape) in collegamento Skype da Londra e Francesca Cavallo (Timbuktu) che ha inviato un videomessaggio da Los Angeles.

Emiliano: “Sosteniamo impresa innovativa, crea lavoro e dà senso alla vita”

Ad accompagnare Emiliano c’erano l’assessore alle Politiche Giovanili, Raffaele Piemontese, il presidente dell’Arti, Vito Albino, e la dirigente di sezione Antonella Bisceglia. “Queste start up hanno una prospettiva di impresa immediata – ha ammesso il governatore – nel senso che non c’è solo la coltivazione dell’idea e la sua prima embrionale implementazione, ma viene offerta una strada che consenta ai giovani di avviare un’impresa e seguirne l’evoluzione con i vari programmi di finanziamento successivi. In modo tale che se l’idea funziona e si radica, l’attività può essere anche sostenuta anche dopo. Si tratta di un’operazione imponente. Se ci sono idee e voglia di lavorare la Regione Puglia non farà mancare le risorse per trasformare questi progetti in vita vera”. La misura era rivolta a gruppi informali di almeno due giovani residenti in Puglia, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che hanno un’idea imprenditoriale innovativa e vogliono svilupparla. Una passione che non va quindi scoraggiata, ma sostenuta. “Ora – ha detto Piemontese – si realizza dopo un anno quell’idea che con Michele Emiliano abbiamo immaginato per le politiche giovanili, partendo da quanto di straordinario è stato fatto dal 2015 da Guglielmo Minervini. Quella di Pin è un’evoluzione, e vuole essere la prima porta cui i giovani pugliesi che abbiano una buona idea possano bussare per realizzarla. Il soggetto che li aiuta è la Regione Puglia, che prova a trasformare un’idea in una cosa concreta. Oggi eroghiamo oltre 2 milioni e 250mila euro per 79 progetti con 200 ragazzi, ma non finanziamo soltanto: aiutiamo, supportiamo, accompagniamo con gli strumenti professionali e di crescita per non lasciare soli i giovani e realizzare le idee. E chi ha una buona idea oggi non deve conoscere nessuno in Regione: basta che possa accedere al sito web di Pin e poi una commissione, uno staff di 45 persone competenti la valuterà”.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia