Puglia Blog

Home » Puglia Blog » 2 giugno in Puglia, cosa fare in regione tra cultura e bellezza

2 giugno in Puglia, cosa fare in regione tra cultura e bellezza

“Il 2 giugno è l'occasione perfetta per visitare al meglio la regione Puglia, tra mare e cultura, tra bellezza e relax”
2 giugno in Puglia, cosa fare in regione tra cultura e bellezza

Il 2 giugno, festa della nascita della Repubblica Italiana, è una giornata speciale in Puglia, preludio all’estate, solitamente accompagnata da un clima perfetto per poter svolgere ogni genere di avventura o escursione che si desideri. La regione più a est d’Italia si presta bene a diversi tipi di vacanza, sfoggiando sia un patrimonio naturalistico degno di nota che un panorama architettonico e culturale ricco e variegato, permettendo una grande scelta a cui è sempre possibile aggiungere una pausa enogastronomica unica nel suo genere.

Alberobello, provincia di Bari

La giornata del 2 giugno è la data perfetta per visitare degnamente Alberobello, simbolo della Regione Puglia per le sue particolari strutture storiche, con un centro città composto da trulli permanenti e capaci di affascinare chiunque con la loro bellezza e il loro romanticismo.

Le bianche casette, patrimonio regionale e dell’UNESCO, accolgono al loro interno solitamente prodotti artigianali e alimentari locali, promuovendo il territorio a 360 gradi e fornendo a tutti un’esperienza legata al vero fascino dell’entroterra pugliese.

Provincia di Brindisi

La provincia di Brindisi si sposa bene con il clima primaverile ed è particolarmente piacevole visitarla in occasione del 2 giugno, giornata perfetta per ammirare location uniche, come Mesagne, antico centro messapico tuttora uno dei più popolosi del Salento e la città bianca per eccellenza, Ostuni.

Scopri di più su: Ostuni, la città bianca dal candore accecante: ecco il perché

Dalla Porta Grande di Mesagne, invece, si può giungere fino allo storico Castello, al cui interno è sito il Museo Archeologico ComunaleUgo Granafei” con documenti riferibili alla necropoli preromana e collezioni numismatiche. Da Mesagne è facile giungere fino a Francavilla Fontana, città degli imperiali e polo culturale e industriale del brindisino, dove spiccano la Chiesa Matrice e le residenze della famiglia imperiale Bonifacio.

Sempre restando sul territorio è possibile giungere a San Vito dei Normanni, famosa per il suo Castello Dentice di Frasso e la sua Chiesa Madre dedicata a Santa Maria della Vittoria, parte integrante della Strada dell’Olio extravergine DOP Collina di Brindisi.

Provincia di Taranto

Chi preferisce, per questo 2 giugno, avventurarsi verso il tarantino, può visitare quella che è stata definita “Il cuore del Salento”, la città di Manduria. Celebre per il suo vino, su cui è possibile saperne di più grazie al Museo della Civiltà del Vino Primitivo, trova nel periodo primaverile quello più adatto a visitare il suo Parco Archeologico delle Mura Messapiche.

Più a nord, eretta sulla sua gravina, sorge Castellaneta, dove è possibile visitarne la città sotterranea, il museo dedicato a Rodolfo Valentino e tutte le strutture scavate nella roccia calcarea che la rendono caratteristica. Nell’entroterra è celebre e perfetta da visitare nel mese di giugno la città di Grottaglie, famosa per le sue particolari ceramiche al punto da avere a tal riguardo un museo permanente ed un quartiere dedicato.

Provincia di Barletta-Andria-Trani

Il nord barese trova nella primavera il suo fulgore, quando il bianco borgo del centro storico di Bisceglie risalta con la brezza fresca proveniente dal mare e con la luce del sole del primo pomeriggio, capace di donare un fascino unico ai palazzi nobiliari che ne formano le strade. Chi invece desidera intraprendere un’esperienza più artistica e museale a Barletta troverà quel che cerca nel Palazzo della Marra, edificio sito in pieno centro contenente la mostra permanente dedicata a Giuseppe de Nittis, mentre il Museo Civico al primo piano del castello svevo consente un viaggio a ritroso nelle collezioni di Gabbiani, De Stefano e Cafiero. 

Provincia di Foggia

Gli amanti della storia, in particolare di quella romanica, potranno visitare Santa Maria di Siponto, nel foggiano, celebre per la sua antica Cattedrale e il suo parco archeologico che la rendono un polo unico per gli appassionati. Nelle vicinanze sorge Manfredonia, con il suo castello da sempre esempio di struttura svevo-angioina e con le chiese dal grande valore architettonico.

Provincia di Lecce

Il culmine della regione, nel leccese, è Santa Maria di Leuca. Spesso il suo litorale è visitato dai turisti durante il periodo estivo, ma in primavera si presenta ricco di bellezze da scoprire, come il più grande acquedotto europeo, l’Acquedotto Pugliese.  Terminato durante il periodo fascista e caratterizzato da una grande cascata monumentale, è un piccolo capolavoro ingegneristico, perfetto da visitare in occasione del 2 giugno.

La regione Puglia è capace di intrattenere tutto l’anno, e il clima primaverile tipico del periodo pre-estivo permette di compiere viaggi ed escursioni agevoli in molti luoghi di esclusiva bellezza e di grande fascino. Il 2 giugno è la scusa perfetta per lasciarsi sorprendere da un territorio capace di ammaliare chiunque.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento