puglia
News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » “Vorrei ma non posto”, il Salento ricompare nel backstage di Fedez

“Vorrei ma non posto”, il Salento ricompare nel backstage di Fedez

salento-fedez-j-ax

Da Fedez alle Zedef Chronicles il passo è breve. E permette di scoprire il backstage della prima versione di “Vorrei ma non posto“, hit dell’estate e tormentone musicale della bella stagione. In aprile, Fedez e J-Ax si erano fotografati in Salento, per lanciare alcuni dettagli del set del loro videoclip, con testo scritto dai due rapper assieme a Davide Petrella, membro dei napoletani “Le Strisce” e autore di alcune canzoni di Cesare Cremonini, mentre la musica è di Fabio Clemente (Ketra) e Alessandro Merli (Tagaki).

La diffusione del video, avvenuta nei primi giorni di maggio, aveva però generato un codazzo polemico

Sul tavolo gli interrogativi di tanti pugliesi, che dopo aver visto i profili social (da Instagram a Facebook) dei due artisti “invasi” da foto e post che li immortalavano in Salento, in particolar modo a Gallipoli e dintorni, dove sono state realizzate alcune delle riprese necessarie, non avevano trovato il panorama dell’area più meridionale della Puglia all’interno dei 3 minuti e 52 secondi che fanno da sfondo alla canzone. La ragione? La scopriamo grazie alla pubblicazione de backstage del brano: “Il primo è venuto male”, e perciò è stato necessario girarne un altro “all’insegna della sobrietà” scherza Fedez, che nel video va in spiaggia con sua madre, gioca in acquascooter, va in immersione con tanto di muta.

Trovano così conferma le voci che sostenevano che il primo video non aveva convinto appieno nei suoi frutti Fedez e J-Ax, che si sono così rivolti a un’altra produzione italiana per questioni di logistica e ristrettezza dei tempi: così la location è mutata di circa 700 chilometri, spostandosi nella provincia di Reggio Emilia, tra Correggio e Rio Saliceto, precisamente nel parcheggio che ospita il Circo Togni. Polemiche smorzate e nessun taglio al montaggio del video-maker brindisino Mario Russo, dunque, secondo questa versione: semplicemente, si tratta di un altro lavoro video. L’equivoco non era mai stato chiarito però in via ufficiale dal management dei due artisti.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia