puglia
News Bari

Home » Puglia Notizie » News Bari » “Social Network” non è solo un film: a Bari è una campagna di solidarietà

“Social Network” non è solo un film: a Bari è una campagna di solidarietà

10 esercizi commerciali del borgo antico aderenti, tra negozi di alimentari, prodotti per l’igiene personale e farmacie, e altri che presto converranno sull’utilità dell’iniziativa. Si chiama “Social Network” – come l’omonimo film ispirato alla vita del fondatore dell’azienda Facebook, Mark Zuckerberg – il progetto che da qualche settimana è stato abbracciato da alcuni esercenti di Bari Vecchia: una vera e propria rete della solidarietà promossa dal Caf di San Nicola-Murat e finanziata dall’assessorato comunale al Welfare: tra un acquisto e l’altro, ogni cliente può lasciare un contributo, che viene fiscalizzato, e in cambio può ricevere un bigliettino di ringraziamento. Ma “Social Network” non consiste solo nella raccolta di offerte libere: ci sono anche le aste di beneficenza organizzate dagli operatori del Centro ascolto famiglie, di strada del Carmine. Vie innovative per garantire un pasto caldo, un posto letto a chi non ce li ha, o per ascoltare scolari complicati e ancora, grazie alla generosità di medici e dentisti, offrire prestazioni specializzate in forma gratuita a chi invece non potrebbe permettersi l’accesso a tali servizi.

Una decina le attività aderenti, tra raccolte fondi e aste di beneficenza

“Ho aderito volentieri a questo progetto, noi non siamo benestanti, ma è giusto pensare ai più deboli” spiegano in coro gli esercenti del centro storico del capoluogo pugliese, interpellati dai microfoni de La Repubblica. Il salvadanaio comune esiste: sulla solfa di quanto avviene a Napoli e in altre aree d’Italia con il “caffè sospeso”, consistente nel pagamento del proprio caffè e di quello del cliente che verrà, Bari amplia la propria rete della solidarietà.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia