san domino
Le Isole Tremiti

Home » Cosa vedere » Le Isole Tremiti » Isola di San Domino. L’isola più grande, con vocazione turistica

Isola di San Domino. L’isola più grande, con vocazione turistica

San Domino è l’isola più grande dell’arcipelago e dell’intera regione. Il cuore dell’abitato è nella piazzetta del Belvedere, ma la sua vocazione turistica si legge anche nei negozi, bar, ristoranti e alberghi presenti.

Il Colle dell’Eremita con i suoi 116 metri di altezza rappresenta il punto più alto dell’isola; qui vi dimorò in romitaggio tale Pietro Colono, un contemplativo del XV secolo quando all’epoca San Domino era completamente disabitata.

Cala delle Arene è la baia più frequentata di tutte le Tremiti, è una delle poche spiagge di sabbia ed a fianco si trova la bella Grotta dell’Arenile; sulla cala si affacciano numerosi ristoranti che propongono ricchi menù a base di pesce. Spostandosi verso sud si giunge a Cala dello Spido circondata da una lussureggiante pineta ed alla vicina Cala Matana che con la sua bellezza ha ispirato il cantautore Lucio Dalla che le ha dedicato un disco: “Notte Matana”. Proseguendo si giunge allo Scoglio dell’Elefante, alto oltre 20 metri che ricorda un pachiderma nell’atto di immergere la proboscide in acqua. Vi è poi la Cala del Sale, qui gli abitanti di Tremiti erano soliti venire a raccogliere il sale, che il mare lasciava nelle conche degli scogli dopo le mareggiate. La vicina Cala delle Roselle  deve il nome alle fioriture sulle pareti che la circondano; qui ci sono due bei punti di immersione: Grotta delle Viole e Grotta del Sale, punti interessanti anche per fare snorkeling popolatissimi da pesci e crostacei. Nelle vicinanze c’è anche la Grotta del Bue Marino, qui viveva fino agli anni 50 la foca monaca ormai quasi completamente estinta nel bacino del mediterraneo.

Giunti a Punta Secca, cambia il paesaggio e la conformazione della costa, l’esposizione a nord è evidente, si apre la Grotta delle Rondinelle dove appunto nidificano le colonie di rondini. Cala dei Benedettini e Cala degli Inglesi, le due spiagge più frequentate di San Domino, sono separate da Punta del Vapore; continuando il periplo dell’isola, si giunge a Punta del Vuccolo, superata la quale si arono Cala di Tramontana e la particolarissima Cala Tonda, che con la sua forma ricorda un laghetto. Si arriva quindi alla Punta del Diamante, oltre la quale con lo Scoglio del Cretaccio di fronte si giunge alla Spiaggia dei Pagliai. Questa è molto probabilmente la spiaggia più fotografata di tremiti, intorno vi si trovano degli scogli che ricordano grandi cumuli appunto di paglia.

Lo Scoglio del Cretaccio è l’isola più piccola dell’arcipelago di Tremiti, è lunga solo 400 metri è completamente brulla è si trova tra San Domino e San Nicola.

Cosa vedere all’Isola di San Domino

Abbazia
Piazzetta del Belvedere
Colle dell’Eremita
Cala delle Arene
Grotta dell’Arenile
Cala dello Spido
Cala Matana
Scoglio dell’Elefante
Cala del Sale
Cala delle Roselle
Grotta delle Viole
Grotta del Sale
Grotta del Bue Marino
Punta Secca
Grotta delle Rondinelle
Cala dei Benedettini
Cala degli Inglesi
Punta del Vapore
Punta del Vuccolo
Cala di Tramontana
Cala Tonda
Punta del Diamante
Scoglio del Cretaccio
Spiaggia dei Pagliai

Come arrivare all’Isola di San Domino

Nave

Collegamenti estivi con Peschici, Rodi Garganico e Vieste (Linee Marittime Adriatico, MS&G navigazioni, Navigazione Libera del Golfo)




Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia