puglia
News Brindisi

Home » Puglia Notizie » News Brindisi » La prova costume? Per i pugliesi poteva andar meglio

La prova costume? Per i pugliesi poteva andar meglio

prova-costume-puglia

La prova costume? Poteva andar meglio. Fra le tante virtù dei pugliesi, manca infatti la capacità di alimentarsi in maniera totalmente sana e salutare. Pur non essendo agli ultimi posti della classifica, la Puglia lamenta infatti un numero di persone obese e sovrappeso superiore alla media nazionale. Secondo i dati di Epicentro, il portale dell’epidemiologia per la sanità pubblica, nel quadriennio 2012-2015 la percentuale di pugliesi sovrappeso è del 32,5 (+0,9 rispetto al dato nazionale), mentre gli obesi sono il 12,5 del totale (+2,1 rispetto alla media italiana). Una ricerca Istat sugli aspetti della vita quotidiana, relativa al 2014, ha invece stimato che quasi 4 pugliesi su 10 sono sovrappeso mentre l’11 per cento ha problemi di obesità.

Al di là del responso della prova costume e della cura estetica in prospettiva spiaggia, l’estate può essere il momento opportuno per trovare o ritrovare un regime alimentare sobrio e misurato, senza per questo rinunciare al piacere della tavola. Premesso che “all’estate bisognerebbe prepararsi dall’autunno e affrontare bene l’inverno, con un sano stile di vita in termini di alimentazione e attività motoria”, come spiega il biologo nutrizionista Angelo Orlando.

Più obesi che nel resto d’Italia, ma bastano poche regole per rimettersi in carreggiata

“Per chi ha deciso di mettere ordine solo adesso, bastano poche semplici regole. In primis, favorire i cinque pasti al giorno, compresi un paio di spuntini di frutta a metà mattina e metà pomeriggio, e il consumo di acqua, fresca ma non ghiacciata, almeno un paio di litri al giorno. A colazione – spiega Orlando – consigliamo latte, yogurt, frutta e pane con marmellata o miele. Se il soggetto è obeso, bisognerà stare attenti alle quantità. Il pranzo sarà il pasto più abbondante, completo della quota carboidrati. Bene i legumi, anche ogni giorno. Necessarie le verdure, crude o cotte. Limiterei la carne, a favore del pesce azzurro, per gli Omega3 che fornisce. Infine, cena leggera con contributo di fibre, magari un’insalata con legumi, altre proteine come latticini, pesce o carni bianche, e carboidrati come pane o la frisella”.

Terra di eccellenze gastronomiche, la Puglia ha tutto per essere considerata un Eden per chi vuole abbinare il gusto alla linea: dagli agrumi del Gargano e del Tarantino ai carciofi, dalle olive daune alle carote, dai peperoni ai pomodori, dalla barbabietola al melograno, dal pesce ai cereali. “Senza dimenticare il nostro olio, re della tavola, da utilizzare preferibilmente a crudo, e il vino, consumato in modiche quantità e in ambienti freschi”, aggiunge il biologo nutrizionista tarantino. Il tutto, ovviamente, abbinato all’attività fisica: “Basta poco, anche una passeggiata in spiaggia o in acqua: fa bene alla circolazione. Evitate di rimanere fermi in poltrona, altrimenti ogni sforzo rischierà di avere risultati limitati”.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia