porto cesareo e area marina protetta
Il Salento ionico

Home » Cosa vedere » Il Salento ionico » Porto Cesareo e l’Area naturale marina protetta

Porto Cesareo e l’Area naturale marina protetta

porto-cesareo

Un mare dalle sfumature cristalline con fondali bassi e trasparenti adatti allo snorkeling, l’Area naturale marina protetta di Porto Cesareo nacque nel 1997 per tutelare il prezioso patrimonio naturale della zona. Il litorale varia tra spiagge di sabbia bianchissima, spianate calcaree, speroni di roccia e anfratti.

In realtà Porto Cesareo vanta anche un’altra area protetta, la Riserva naturale orientata regionale Palude del Conte e Duna Costiera, questa dà continuità alla fascia di protezione della riserva marina.

L’area marina protetta ha come confini a sud Torre Inserraglio ed a nord Punta Prosciutto. Il tratto costiero che va da Punta Prosciutto a Torre Lapillo è caratterizzato da dune alte fino ad 8 metri e da spiagge di sabbia chiarissima e fine. Il confine sud invece, rappresentato da Torre Inserraglio ha un litorale costituito prevalentemente da scogli bassi e frastagliati, non mancano però piccole calette con sabbia.

Il tratto di mare che va da Porto Cesareo a Torre Chianca è praticamente un arcipelago, vi sono infatti numerose isolette e scogli affioranti. L’isola più grande ha una lunghezza di 1 chilometro ed è conosciuta come Isola dei Conigli. Dista poco più di 500 metri dalla costa, ed è raggiungibile anche a piedi poiché l’altezza del mare in questo tratto non supera il metro e trenta. Per i meno “temerari” ci sono numerosi operatori che effettuano in barca il trasbordo. Il fondale del parco presenta tre tipologie differenti di habitat, ci sono grandi praterie di posidonia oceanica, ampie zone di coralligeno e grotte sommerse. La presenza della posidonia è molto importante, questa pianta acquatica ha la stessa funzione degli alberi sulla terra, assorbe anidride carbonica ed ossigena l’acqua.

A Porto Cesareo si trova il Museo di Biologia Marina Pietro Parenzan, gestito dall’Università del Salento. Al suo interno oltre alla totalità dei pesci presenti nel mar Ionio sono esposte interessanti collezioni: quella dedicata ai mari tropicali, la collezione di pesci abissali dello Ionio e la collezione di esemplari mostruosi.

Se si preferisce una spiaggia più tranquilla e meno frequentata di quella di Porto Cesareo, la Baia di Torre Squillace è l’ideale, caratterizzata da sabbia fine a bianca, il fondale è basso quindi ideale anche per chi ha bambini. Altra spiaggia simile come conformazione si trova poco a nord di Porto cesareo ed è la spiaggia di Torre Lapillo, qui la conformazione dell’insenatura protegge la spiaggia, rendendo fruibile il mare anche con condizioni di vento che altrove creerebbero problemi.

Cosa vedere a Porto Cesareo

Area naturale protetta di Porto Cesareo
Torre dell’Inserraglio
Litorale di Punta Prosciutto
Isola dei Conigli
Museo di biologia marina Pietro Parenzan
Baia di Torre Squillace
Spiaggia di Torre Lapillo

Come arrivare a Porto Cesareo

Auto

29 km a ovest di Lecce lungo SP119

Linee urbane

Collegamenti diretti con Lecce (Stplecce, SalentoinBus nel periodo estivo)




Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia