puglia
Dolci e desserts pugliesi

Home » Puglia Ricette » Dolci e desserts pugliesi » Pasticciotto leccese. Un dolce di pasta frolla con crema pasticcera

Pasticciotto leccese. Un dolce di pasta frolla con crema pasticcera

pasticciotto-leccese

Siete stati in vacanza in Salento? Non potete dirlo se non avete assaggiato il dolce salentino per eccellenza, il pasticciotto leccese. Una delizia per il palato, un dolce di pasta frolla con ripieno di crema pasticcera, ideale gustato tiepido a colazione.

La ricetta del pasticciotto è molto antica, risale al 1745, quando nella pasticceria Ascalone di Galatina il proprietario improvvisò un dolce con le materie prime a disposizione, ossia pastafrolla e crema pasticcera, da proporre ai devoti della Basilica di San Paolo, giunti in massa per i festeggiamenti del Santo Patrono.

Gli ingredienti per la pasta frolla

  • 500 gr di farina 00
  • 250 gr di strutto
  • 250 gr di zucchero semolato
  • 4 tuorli d’uova
  • una bacca di vaniglia (o essenza di vaniglia)
  • scorza grattugiata finissima di mezzo limone
  • un pizzico di sale

Gli ingredienti per la crema pasticcera

  • 1 lt di latte
  • 6 tuorli d’uova
  • 180 gr di farina 00
  • 320 gr di zucchero semolato

La preparazione della pasta frolla pasticciotto leccese

Mescoliamo in un contenitore zucchero e strutto (c’è chi utilizza il burro, ma la ricetta tradizionale prevede lo strutto di maiale) e amalgamiamo insieme il tutto. Aggiungiamo quindi prima le uova e poi la farina, in seguito una bacca di vaniglia e la scorza grattuggiata di limone. Impastiamo prestando attenzione a non montare la frolla.

Quando l’impasto della pasta frolla è pronto, bisogna coprire il contenitore con una pellicola e lasciare per almeno un’ora l’impasto nel frigorifero.

La preparazione della crema pasticcera

Prepariamo quindi la crema pasticcera mescolando e amalgamando bene i tuorli con lo zucchero, aggiungendo la farina setacciata e un po’ di latte.

Versiamo il preparato nel latte avanzato e scaldiamo a fiamma bassa fino a portare ad ebollizione mescolando bene, spegniamo subito e trasferiamo la crema pasticcera in un contenitore di vetro per farla raffreddare, copriamo con una pellicola a contatto e mettiamo il contenitore in frigo.

La preparazione del pasticciotto leccese

Passiamo un po’ di farina sul tavolo, prendiamo la frolla e creiamo con le mani un salsicciotto che taglieremo in pezzi di pasta di 5/6 cm di diametro, quindi con il palmo schiacciamo i pezzi con un’altezza di circa 1/2 cm.

Copriamo gli stampini con la frolla lasciando uscire dai bordi la pasta, riempiamo il nostro pasticciotto con la crema pasticcera e posiamo sopra un nuovo strato di frolla, questa volta più sottile, per chiudere il nostro dolce, premento sui bordi per ottenere la classica forma bombata del pasticciotto.

Lasciamoli in frigo per circa un’ora, spennelliamo la parte superiore con dell’uomo sbattuto e inforniamoli per circa 10 minuti a 220° in un forno preriscaldato. Una volta dorati, tiriamo fuori i pasticciotti dal forno e lasciamoli raffreddare per circa 2 minuti, in modo da estrarli facilmente dagli stampi.

Lasciamo riposare il pasticciotto leccese ancora un po’ prima di gustare questa fantastica esplosione di gusto.


Pasticciotto leccese
Tempo di preparazione: 1 ora e 30 minuti
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia