puglia
Eventi provincia Taranto

Home » Puglia Eventi » Eventi provincia Taranto » Diego Del Morao: il Flamenco torna in Puglia

Diego Del Morao: il Flamenco torna in Puglia

Diego Del Morao si esibirà martedì 10 gennaio 2017  al TaTà di Taranto. Epigono della dinastia gitana Morao di Jerez De La Frontera, è considerato una delle figure di punta della moderna chitarra flamenca, ha vinto il Grammy Award per Entre 20 Aguas, album omaggio a Paco De Lucía.

Figlio e nipote d’arte (suo padre è Moraito Chico, suo zio Manuel Morao), Diego propone una musica intrisa di sensualità che affonda le radici nella tradizione ma al tempo stesso guarda al flamenco del futuro, coadiuvato in questo concerto da Pepe Del Morao (chitarra), Ane Carrasco (percussioni), Moloko Soto (canto) e Gema Moneo (bailaora).
Dopo aver mosso i primi passi riservandosi un posto d’onore tra i chitarristi più richiesti per l’accompagnamento dei maggiori cantaor, Diego del Morao partecipa ai tour e alle registrazioni in studio dei dischi Confí de fuá di José Mercé, No hay quinto malo di Niña Pastori e La rosa blanca di Montse Cortés prima di suonare in Picasso en mis ojos di Diego El Cigala, miglior album flamenco ai Grammy latino-americani nel quale figurano anche Paco De Lucía e Tomatito.
Sempre nel 2005 Paco de Lucía, in veste di produttore, sceglie Diego del Morao per accompagnare la giovane cantaora La Tana, finché nel 2012 arriva il debutto discografico a proprio nome con Orate, lavoro che vede la presenza di ospiti straordinari come Diego el Cigala, Moraíto Chico, Yelsy Heredia, Jumitus, Paquete, Chaboli, Niña Pastori e lo stesso Paco de Lucía.

DIEGO DEL MORAO
Compagnia flamenco (Spagna)
Diego Del Morao – chitarra flamenca
Pepe Del Morao – 2ª Chitarra
Ane Carrasco – percussioni
Moloko Soto – cante
Gema Moneo – baile

BIGLIETTI
Posto Unico € 25,00
Ridotto (under25 – over65) € 18,00

INFOEPREVENDITE
Amici della Musica Arcangelo Speranza Taranto
Via Toscana 22/a – tel. 099 7303972

 

DIEGO DEL MORAO
Diego continua la tradizione della dinastia gitana ‘Morao’ di Jerez De La Frontera, autentiche leggende della chitarra flamenca.
Il padre di Diego è infatti Moraíto Chico, considerato la massima figura della chitarra flamenca moderna insieme a Paco De Lucia, Tomatito e Manolo Sanlucar.
Lo zio di Diego è ‘Manuel Morao’, anch’egli una figura chiave del flamenco gitano.
Diego è cresciuto in un ambiente straordinariamente ‘flamenco’, iniziando fin da subito ad apprenderne i segreti con suo padre e con il chitarrista ‘El Carbonero’, che sono stati i suoi maestri.
Dal padre Moraito, Diego, eredita una cospicua antologia di falsetas, anche molto ‘antiche’,  patrimonio dell’umanità.
Debutta a 14 anni accompagnando i cantaores jereziani La Macanita, Fernando De La Morena e Vicente Soto.
Nel tempo si ricava un posto d’onore tra i chitarristi più richiesti per l’accompagnamento al cante.
La Macanita, José Mercé, Diego el Cigala, Niña Pastori, Diego Carrasco sono gli artisti al quale il suo nome è principalmente legato.
L’anno cruciale della sua carriera è il 2004, anno in cui partecipa ai tour e alle registrazioni in studio di dischi come ‘Confí de fuá’ di José Mercé, ‘No hay quinto malo’ di Niña Pastori e ‘La rosa blanca’ di Montse Cortés.
Nel 2005 suona nel disco ‘Picasso en mis ojos’ di Diego El Cigala, album nel quale incidono la chitarra anche Paco De Lucia e Tomatito, vincitore del Grammy Latino come miglior album flamenco.
Sempre nel 2005 Paco de Lucía, in veste di produttore, lo sceglie per accompagnare la giovane cantaora La Tana.
Nel 2012 Diego realizza il primo album a suo nome dal titolo ‘Orate’, un lavoro che vede la presenza di ospiti straordinari come Diego el Cigala, Moraíto Chico, Yelsy Heredia, Jumitus, Paquete, Chaboli, Niña Pastori, Paco de Lucía. Il disco viene presentato in America nei Festival di flamenco di New York, San Francisco e Los Angeles.
Diego ha collaborato, tra gli altri, con i cantaores Antonio Reyes, Potito, Guadiana, El Torta, Miguel Poveda, Pansequito, Marina Heredia, Enrique Morente.
Il flamenco di Diego non accetta facili descrizioni, è profondamente radicato nel tempo, intriso di sensualità, gitano ‘canastero’, allo stesso tempo proiettato verso il futuro del flamenco.
Ha vinto il Grammy Award per il disco ‘Entre 20 Aguas’, album omaggio a Paco De Lucia.
Ospite speciale al Baile la straordinaria GEMA MONEO

GEMA MONEO
Bailaora. Nasce nel 1991, a Jerez de la Frontera.
Appartiene alla prestigiosa famiglia gitana di artisti ‘Los Moneo’, dinastia flamenca di Jerez.
Inizia a studiare a soli 4 anni con Manuela Carpio e Ana María López e poi con altri importanti bailaores e bailaoras come Ana María López, Manuela Carpio, Eva la Yerbabuena, Rocío Molina, Farruquito, Farru, Rafaela Carrasco, Belén Maya, Manuel Liñán, Rosario Toledo, Patricia Ibáñez, Mercedes Ruiz, Ángel Muñoz, Andrés Peña, Marco Flores, Manuel Reyes, Antonio el Granjero, Juan de Juan, Chiqui de Jerez e Domingo Ortega.A 13 anni inizia a ballare nei tablaos flamenchi di Jerez come El Lagar de Tío Parrilla, la Taberna Flamenca o il Bereber de Jerez.
A 14 anni si esibisce nella Peña flamenca di Parigi, nel Festival Flamenco di Londra e nel Teatro Villamarta di Jerez in occasione del concerto di presentazione del disco di suo zio Juan Moneo “El Torta”.
A 17 anni balla nel Festival di Ginevra (Svizzera), al Teatro Alhambra, ne ‘Los viernes flamencos de Jerez’ e nel Festival de Flamenco di Zaragozza.
A 18 anni, entra a far parte della compagnia di baile di Farruquito nello spettacolo Sonerías, presentato alla Bienal di Siviglia nel 2010.
Sempre con Farruquito partecipa allo spettacolo Baile Flamenco con debutto al Teatro Compac Gran Via (Madrid) e poi al Festival Flamenco di Amberes (Belgio), dando via a un tour che toccherà Argentina e Chile, nel 2012, per chiudere al Teatro Lope de Vega (Siviglia).
Succesivamente balla con Antonio Fernández Montoya El Farru a Bogotá e Istanbul.
Sempre nel 2012 balla nello spettacolo Orate di Diego del Morao, esibendosi a New York, San Francisco e Los Angeles.
Nel 2014 è bailaora solista nella compagnia di Joaquín Cortés nello spettacolo Gitano.
E’ tornata recentemente ad esibirsi nei festival flamenco di New York, San Francisco e al Festival de Mont de Marsan (Francia).
Oggi Gema Moneo è una bailaora consacrata che si distingue per la sua eleganza, grazia, tecnica impeccabile, grande capacità espressiva, impeto e visceralità gitana data dal suo puro dna flamenco.
In questi ultimi anni è stata parte integrante delle compañías di Farruquito e Joaquin Cortés.


Evento in programma
Diego del Morao - Compagnia flamenco
Città: Taranto
Data: 10 gen 2017
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia