costa da gallipoli a porto selvaggio
Il Salento ionico

Home » Cosa vedere » Il Salento ionico » La costa da Gallipoli a Porto Selvaggio

La costa da Gallipoli a Porto Selvaggio

porto-selvaggio

Turismo e conservazione dell’habitat convivono nel tratto di costa da Gallipoli a Porto Selvaggio. Morbide dune di sabbia si alternano a coreografiche torri toccando gli abitati di Santa Maria al Bagno e Santa Caterina.

Lido Conchiglie è un piccolo paese abitato prettamente d’estate, ha una costa di circa 2 chilometri che può soddisfare tutte le esigenze. Vi è un tratto di scogliera alta, ideale per chi ama tuffarsi, un tratto con scogliera bassa ed un tratto sabbioso con lidi attrezzati e spiaggia libera.

Spostandosi verso nord si giunge a Santa Maria al Bagno, un piccolo paesino abitato sin dalla preistoria. Numerosi sono stati i ritrovamenti all’interno della Grotta del fico di frecce e cocci di ceramica. Durante il periodo delle crociate, rivestì un ruolo importante come luogo di sosta, vi era anche infatti un’abbazia dei Cavalieri Teutonici. Le spiagge sono prevalentemente di roccia bassa, ma ai piedi della cittadina c’è una piccola spiaggetta di sabbia di cui metà è attrezzata e metà è libera.

Proseguendo in direzione nord si giunge a Santa Caterina, un altro piccolo paese nato inizialmente come avamposto contro le frequenti incursioni dei saraceni, il tratto costiero infatti ha due torri di avvistamento e difesa: Torre Santa Caterina e Torre Santa Maria dell’Alto.

Torre Santa Caterina è stata costruita nel ‘600 ed è come le altre torri presenti lungo la costa a base quadrata, su due piani. Torre Santa Maria dell’Alto è conosciuta come Torre dell’Alto e rappresenta il confine sud del Parco Naturale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano. Torre dall’Alto è costruita su di una rupe a circa 50 metri di altezza, la rupe era conosciuta un tempo anche come “la dannata”, i racconti popolari dicono che di qui venivano lanciati i condannati a morte.

La costa di Santa Caterina è frastagliata, le spiagge sono prevalentemente di roccia anche se vi è una piccola spiaggia di sabbia.

Tutto il litorale è l’ideale per quanti praticano lo snorkeling, i fondali hanno diverse profondità e sono riccamente popolati. Numerosi sono gli operatori che organizzano gite ed escursioni in barca alla scoperta di cale accessibili solo dal mare e grotte marine.

Cosa vedere

Lido Conchiglie
Santa Maria al Bagno
Torre dell’Alto (Santa Caterina)
Torre di Santa Caterina
Grotta di Capelvenere (Santa Caterina)

Come arrivare

Auto

da 42 km a 60 km a sud-ovest di Lecce lungo le SS101 e SP17




Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia