bitonto
L'Alta Murgia

Home » Cosa vedere » L'Alta Murgia » Bitonto, la città medievale e la Cattedrale romanica

Bitonto, la città medievale e la Cattedrale romanica

bitonto

Il nucleo della città medievale di Bitonto sorge sul bordo di una gravina. La sua Cattedrale è una delle più importanti chiese romaniche pugliesi. La città di Bitonto è riconosciuta come la capitale dell’olio e può vantare il titolo DOP Terra di Bari.

Di antiche origini, Bitonto fu un centro peuceta molto importante, sono stati numerosi i ritrovamenti archeologici costituiti anche da monete sulle quali è impressa la scritta Butontinon. Il centro storico ha pianta trapezoidale, è caratterizzato da strette viuzze e si affaccia sulla destra della gravina.

Oltrepassando la porta Baresana, antica porta di accesso al borgo medievale, al cui lato c’è un poderoso torrione circolare di costruzione angioina, ci si trova in piazza Cavour, sul fondo della quale c’è palazzo Sylos Calò. Il palazzo in stile tardo rinascimentale è la sede della pinacoteca Devanna, Galleria Nazionale della Puglia; al suo interno sono esposti numerosi dipinti suddivisi in cinque sezioni cronologiche comprendenti numerosi quadri a firma di grandi pittori italiani ed europei. Tra i tanti sono esposte opere del Tiziano, Veronese, Giaquinto e De Nittis. Non mancano anche opere di arte contemporanea.

Percorrendo pochi metri dalla pinacoteca, si arriva al Museo Civico Eustachio Rogadeo, ospitato nell’omonimo palazzo settecentesco con la biblioteca comunale. All’interno del museo sono esposti reperti archeologici ritrovati sul territorio cittadino: preistorici, greci e romani. Nei pressi del museo anche la chiesa del Purgatorio con un particolare portale ornato con bassorilievi di scheletri umani, da questa chiesa parte la processione del venerdì santo, che parte nel pomeriggio e rientra a tarda notte.

Svoltando a destra alla seconda via partendo dal museo, ci si trova davanti alla Cattedrale, che con le sue caratteristiche pietre scure è uno dei maggiori esempi di romanico pugliese. La sua architettura prende spunto da quella della cattedrale di S. Nicola di Bari. Al centro della ficciata, in alto, c’è un bel rosone con un soprarco sorretto da animali e sotto di esso due finestre bifore. L’interno è a croce latina ed ha mantenuto intatta la pulizia delle forme tipica del romanico, è suddiviso in tre navate delimitate da colonne e da pilasti.

Sul fianco sinistro della cattedrale vi è un cortile sul quale si affaccia il palazzo vescovile dove è allestita la pinacoteca “Aurelio Morena”, questa conserva sculture in legno, dipinti ed affreschi appartenenti alle chiese cittadine.

Addentrandosi nel centro storico attraverso vie strette e tortuose si giunge alla chiesa dedicata a S. Francesco d’Assisi, questa è uno dei pochi esempi di architettura gotica presenti in puglia. Dell’impianto originale resta solo la facciata esterna risalente al 1286.

Andando poco oltre la villa comunale si trova l’abbazia di S. Leo costruita dai monaci Benedettini nel IX secolo e poi dopo varie successioni arrivata ai Francescani. L’abbazia ha subito numerosi rimaneggiamenti l’attuale chiostro risale al ‘500 mentre il campanile è del ‘300.

Cosa vedere a Bitonto

Pinacoteca Devanna
Museo civico Eustachio Rogadeo
Chiesa del Purgatorio
Cattedrale
Pinacoteca Marena
Chiesa di S.Francesco
Abbazia di S.Leo

Come arrivare a Bitonto

Auto

18 km a ovest di Bari lungo le SP231

Treno

Collegamenti diretti con Bari (Ferrovie del Nord Barese)

Linee urbane

Collegamenti con Bari (Marozzi, Scoppio Autolinee, Stp)




Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia