puglia
News Brindisi

Home » Puglia Notizie » News Brindisi » Ballottaggi, Brindisi è donna: tutti i voti in Puglia

Ballottaggi, Brindisi è donna: tutti i voti in Puglia

E’ stato tempo di ballottaggi e verdetti per 16 comuni pugliesi con più di 15mila abitanti: i numeri raccontano di perdite di posizioni da parte del Partito Democratico, dei primi due sindaci grillini della regione e della vittoria di Stefano Minerva (Pd) in una Gallipoli scottata dal rischio di compravendita dei voti, denunciato anche con forza dal governatore della Regione Michele Emiliano.

A Ginosa e Noicattaro i primi due sindaci grillini della Regione

Molto significativo il dato rilevato a Brindisi, dove Angela Carluccio è la prima donna sindaco della città, sottoposta ad elezioni anticipate rispetto alla scadenza naturale del mandato dell’ex primo cittadino Pd, Mimmo Consales, arrestato e posto ai domiciliari il 6 febbraio scorso, insieme ad altre due persone, per corruzione. Esponente di una coalizione di centro che include anche i fittiani dei Cor, la Carluccio ha prevalso con il 51,13% e 656 voti di scarto su Nando Marino (48,87%) candidato del Pd scelto da Michele Emiliano, governatore della Puglia ed ex segretario regionale del partito. A Fasano, l’altro paese in provincia di Brindisi al ballottaggio, Francesco Zaccaria del Pd con oltre 10mila voti e il 53 per cento di preferenze si impone su Giacomo Rosato in una gara tutta interna al centrosinistra.

Due i seggi pentastellati, conquistati a Noicattaro, dove Raimondo Innamorato ha battuto il candidato del centrosinistra con un netto 69,55%, e Ginosa, con Vito Parisi che ha superato il candidato del centrodestra con un netto 69,89%. Il Pd perde anche le due gare su Foggia: Torremaggiore finisce in mani centriste con l’elezione di Pasquale Monteleone. Stessa sorte per San Giovanni Rotondo, che elegge il conservatore Costanzo Cascavilla primo cittadino. Prevalenza di liste civiche ad Adelfia, Gioia del Colle e Nardò, dove vincono rispettivamente Giuseppe Cosola con il 72,23%, Donato Lucilla con il 67,76 e Pippi Mellone (civiche con Forza Italia) ha battuto il sindaco uscente Marcello Risi con il 50,28% dei consensi. A Palo del Colle vince Anna Zaccheo (centrosinistra) con il 56,14, mentre a Ruvo di Puglia Pasquale Chieco (centrosinistra) in un tradizionale ballottaggio contro il candidato del centrodestra ha ottenuto il 57,31%, Infine a Grottaglie ottimo risultato per l’ambientalista di sinistra Ciro D’Alò (65,24); a Laterza Gianfranco Lopane (civiche) con il 57,07; a Massafra Fabrizio Quarto (civiche) con il 72,72; a San Giorgio Jonico Mino Fabbiano (liste civiche con Sel) con il 52,90. Sullo sfondo resta un dato severo: solo il 55% degli elettori si è presentato alle urne.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia