puglia
News Bari

Home » Puglia Notizie » News Bari » Adele e Nicoletta, il primo “sì tra due donne è a Bari

Adele e Nicoletta, il primo “sì tra due donne è a Bari

unione-donne-bari

“Non è un matrimonio di due persone dello stesso sesso, piuttosto l’unione di due persone che si amano“. La frase riassume al meglio la prima ‘dichiarazione di volontà’ tra due donne, Adele e Nicoletta, di 33 e 43 anni, che ieri si sono presentate al Comune di Bari per firmare in vista dell’unione civile tra le due fissata per il 2 ottobre prossimo sulla terrazza del Fortino Sant’Antonio. Le due hanno esibito bouquet arcobaleno alla presenza di amici e parenti con i quali hanno festeggiato quello che è a tutti gli effetti il primo passo verso l’unione civile. Nicoletta e Adele sono diventate così a tutti gli effetti una coppia. Un momento atteso otto anni: da tanto sono fidanzate e condividono un tetto. Erano pronte a sposarsi in Portogallo, ma la scelta dell’amministrazione comunale del capoluogo le ha convinte a restare in Puglia. Dal 24 agosto, quando il Comune di Bari ha aperto le prenotazioni per le unioni civili, sono state cinque le coppie omosessuali (tre formate da donne e due da uomini) che hanno fissato la data tra settembre e ottobre.

Ieri la firma, il 2 ottobre la cerimonia

Felicissima la wedding planner Viola Tarantino che ha seguito la coppia in questi anni, e ha scritto sul suo profilo Facebook: “Finalmente Adele e Nicoletta hanno fatto il primo passo per unirsi civilmente. Per me è la realizzazione di un sogno, di tanti sacrifici, di tante parole dette e gridate. Sono terribilmente orgogliosa di aver aiutato a scrivere un pezzo di storia“.

A celebrare il rito è stato l’assessore ai Servizi demografici Angelo Tomasicchio, presente anche alla promessa. “Ho accolto l’invito molto volentieri-le sue emozionate parole-è una data storica. A Bari siamo stati pionieri del registro delle unioni civili – va avanti Tomasicchio – ma lunedì lo revocheremo perché, ormai, è superato dalle legge. Viene meno anche la portata simbolica del registro che serviva solamente, in assenza di una normativa, a partecipare di volta in volta ai bandi per le agevolazioni di case popolari. Adesso non abbiamo più bisogno di simboli: c’è la legge. Abbiamo avviato comunicazioni con chi si era registrato: i dipendenti hanno cominciato a chiamare tutte le coppie iscritte per capire cosa fare e per sapere se vogliano unirsi in matrimonio”. La prima vera unione civile in quel di Bari, invece, è in programma il 23 settembre: Adele e Nicoletta saranno le prime a sottoscrivere la promessa ma toccherà ad Antonio e Francesco, tra meno di tre settimane, festeggiare il sì nella sala matrimoni di largo Fraccacreta.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia