puglia
News BAT

Home » Puglia Notizie » News BAT » 170 anni dopo, Barletta fa “rinascere” il genio di De Nittis

170 anni dopo, Barletta fa “rinascere” il genio di De Nittis

Lo scoprimento di un banner con un’iscrizione celebrativa e l’illuminazione di sei gigantografie delle opere da lui dedicate a sua moglie Leontine sulla facciata della casa natale, al civico 23 di corso Vittorio Emanuele. La lettura di passi del “Taccuino”, raccolta di un carteggio privato con sua moglie diffuso 11 anni dopo la sua morte, risalente al 1884, la performance di alcune scuole di danza cittadine e un tourbillon di emozioni, condito da musica e luci. Così la città di Barletta ha reso omaggio ieri al genio di Giuseppe Gaetano De Nittis, nato nella città della Disfida il 25 febbraio 1846, in occasione del 170esimo anniversario dalla sua nascita. Ciliegina sulla torta, il posizionamento di una riproduzione dell”Autoritratto” dell’artista a copertura del portone di ingresso del Palazzo: a dar vita all’innovativo programma, l’Archeoclub di Barletta, la Lilt Sezione provinciale Barletta Andria Trani, Fotorudy e la Casa Editrice Rotas.

La casa natale del pittore arricchita con sei gigantografie

In occasione del 170° anniversario della nascita del pittore impressionista, la Giunta comunale di Barletta ha inoltre permesso nella giornata di ieri l’apertura gratuita della Pinacoteca a palazzo Della Marra dalle ore 9 alle ore 19 con visite guidate a cura dell’Archeoclub. Nelle giornate del 26 e 27 febbraio sono previste, inoltre, visite guidate alla Pinacoteca Giuseppe De Nittis, realizzate dagli “Apprendisti ciceroni”, dell’Istituto Comprensivo “Massimo D’Azeglio – Giuseppe De Nittis” di Barletta nell’ambito del progetto “Scuola Amica” del Fondo per l’Ambiente Italiano.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia